Navigazione blog
Ultimi post

Come scegliere la protesi di capelli migliore

1069 Visualizzazioni

La scelta del tipo di protesi capillare da utilizzare è sempre un fatto soggettivo. Non esiste la protesi migliore, ovvero migliore per tutti. Esiste invece la protesi di capelli migliore per le proprie specifiche necessità.

La scelta può essere guidata da alcuni fattori. In prima battuta, possiamo chiarire a noi stessi quale stile di vita conduciamo: se conduciamo una vita tendenzialmente normale / sedentaria oppure se conduciamo una vita dinamica e sportiva. Quest’ultimo caso potrebbe già orientare la nostra scelta verso le protesi in poly, in quanto esse sono caratterizzate da una calzata ottima e salda.

Un altro aspetto da chiarire è il risultato estetico che vogliamo ottenere. E qui è necessario fare riferimento ad uno dei consigli più importanti nel campo delle protesi capelli. Tale consiglio dice che l’impianto capillare migliore è quello che si nota meno, in altre parole quello più naturale, più discreto, quello che non rivela agli altri il fatto che indossiamo una protesi. Affinché la protesi capillare possa passare inosservata, è evidente che essa deve adattarsi e integrarsi perfettamente col nostro aspetto e alla nostra età. Ad esempio, da una certa età in poi sarebbe meglio evitare di indirizzarsi su protesi capillari molto folte e senza alcun capello grigio.

Un altro aspetto che può guidarci nella scelta della protesi di capelli è il tipo di taglio e di acconciatura che desideriamo utilizzare. Se ad esempio desideriamo utilizzare una pettinatura che porta i capelli all'indietro, lasciando la fronte scoperta, è chiaro che il lace è probabilmente il prodotto ideale, in quanto eccelle per invisibilità.

Pubblicato in: Protesi di capelli

Esperienza di 20 anni nel campo delle protesi di capelli.

Lascia un commento

Codice di sicurezza