Navigazione blog
Ultimi post

Come utilizzare la protesi capillare

965 Visualizzazioni

Applicazione della protesi capillare

Oggigiorno le modalità più utilizzare per l’applicazione di un impianto capillare sono i biadesivi e i collanti specifici.

biadesivi, chiamati anche cerotti o roll tape, sono nastri adesivi su entrambi i lati. Un lato del biadesivo viene applicato sulla calotta pulita, l’altro lato va poggiato e fissato alla cute. E’ importante assicurarsi di rasare la zona in corrispondenza dell’adesivo per garantire un'ottima adesione tra biadesivo e cute. I passaggi per applicare il tape sono quindi quello di tagliarlo su misura e nel caso sagomarlo, posizionarlo sul perimetro dell’impianto, rimuovere la carta protettiva, applicare il tutto sulla cute.

Abbiamo detto che in alternativa ai tape è possibile utilizzare i collanti specifici. Tali collanti vengono applicati solitamente con un pennello e stesi omogeneamente sulla calotta oppure su un adesivo. Il collante non va steso direttamente sulla cute, eccetto poche eccezioni in commercio quali il collante Great White e il Safe Grip. Dopo aver steso il collante, occorre attendere circa 7 – 10 minuti, per poi adagiare la calotta sul cuoio capelluto, esercitando una pressione decisa.

Tra i prodotti di fissaggio più diffusi, per quanto riguarda i biadesivi abbiamo:

  • il Blue Liner, chiamato anche in italiano cerotto blu. Si tratta di un prodotto trasparente, adatto a tutte le basi, comprese quelle in lace. Il Blue Liner garantisce forte tenuta, resistenza all'acqua, lunga durata, resistenza alla trazione. Risulta ottimo per chi pratica attività sportiva.
  • altro biadesivo apprezzato è l’Hold Tape, trasparente, resistente all'acqua e alla trazione, utilizzabile su qualsiasi base, è uno dei tape dalla durata più lunga. Si tratta di un prodotto vendutissimo negli Stati Uniti.
  • un altro famoso tape è il No-shine, biadesivo trasparente, particolarmente adatto alle basi in lace grazie al suo aspetto opaco che non luccica alla luce del sole. Quindi elimina il riflesso tipico delle sostanze collose.
  • No Glue Please è perfetto per chi rimuove la protesi quotidianamente, ma non vuole rinunciare alla tenuta. Una volta rimosso, è infatti caratterizzato da un basso residuo di colla. Risulta inoltre impermeabile e compatibile con i collanti.
  • Cerotto Rosso è un biadesivo trasparente, adatto per calotte in lace con bordo in poliuretano o protesi in poly. E' caratterizzato da una buona tenuta e non lascia residui.
  • Cerotto Giallo è un adesivo bianco e telato, ad altissima tenuta, indicato per le calotte in monofilamento.
  • Roll Tape Pro-flex è un tape adatto alle protesi in poly. Flessibile, trasparente, resistente e tenace.
  • Sensi-Tak è un adesivo trasparente, che si presta ad essere utilizzato con tutti i tipi di protesi e non lascia residui durante la rimozione.
  • Extenda Bond è una striscia adesiva super forte, opaca, flessibile dalla durata lunghissima. E' perfetta per impianti capillari in lace e in poliuretano.
  • Idrobenda è traspirante e mantiene costanti la temperatura e l'umidità della cute. Ha la particolarità di assorbire l'umidità, trasformandola in gel che migliora la capacità adesiva. Raggiunta la massima capacità assorbente, l'idrobenda appare bianca e traslucida, e va sostituita.

Invece, per quanto riguarda i collanti più diffusi, abbiamo:

  • Ultra Hold, il più popolare tra i collanti, caratterizzato dall'essere trasparente, dall'alta tenuta e anti ingiallimento.
  • Great White, a base d'acqua, può essere rimosso senza l'uso di solvente.
  • Safe Grip, a base d'acqua e resistente ai batteri causa di cattivi odori.
  • Fixer A, a base acrilica, indicato per cuti seborroiche e sensibili. Adatto a qualsiasi protesi.
  • Fixer C, a base siliconata, indicato per pelli estremamente sensibili.

Il disimpianto della protesi di capelli

Nel caso del lace, occorre vaporizzare il solvente spray direttamente sulla rete, dall'alto verso il nodo del capello. In questo modo la calotta si stacchera dal tape che rimane attacato alla cute. Utilizzando questa tecnica rete e capelli non si rovinano nel disimpianto. I prodotti consigliari per questa tecnica sono C-22 e Lace Release. Per le pelli molto delicate si consiglia S3. In caso di grande quantità di residuo colloso si consiglia Rapid Release (da usare solo sulla calotta).

Invece, nel caso di monofilamento o pellicola in poly, per rimuovere l'impianto occorre sollevare delicatamente la parte frontale della calotta e spruzzare del solvente spray. Occorre quindi attendere qualche secondo affinché il solvente faccia effetto, dopo di che si continua nella rimozione della protesi. Laddove si avverte qualche resistenza, si spruzza ancora un po' di solvente spray. Al fine di eliminare eventuali residui di colla sulla cute basta usare un batuffolo di cotone imbevuto di solvente con il quale massaggiare la cute con movimenti circolari fino allo scioglimento del residuo. Infine si lava la cute con del detergente o dello shampoo al fine di evitare irritazioni. I prodotti consigliati per questa tecnica sono solvente alcolico, C-22 o S3. In caso di grande quantità di residuo colloso si consiglia Rapid Release (da usare solo sulla calotta)

Manutenzione dell'impianto capillare

Periodicamente occorre praticare alcune fasi igieniche. Occorre in primo luogo, una volta rimossa la protesi, spazzolare i capelli asciutti per eliminare eventuali nodi. Si può quindi bagnare i capelli e detergerli con dello shampoo continuando a pettinarli dalla radice alle punte. Senza mai massaggiarli al fine di evitare la formazione di nodi. Si procede quindi risciacquando abbondantemente la protesi capillare, mentre si continua a spazzolare. Si applica poi del balsamo sui capelli, e lo si distribuisce per tutta la loro lunghezza con la spazzola. Evitare di mettere il balsamo direttamente sulla calotta. Applicato il balsamo, lo si fa agire per circa 3 minuti dopo i quali si risciacqua nuovamente il tutto. Si può quindi procedere ad asciugare i capelli, tamponandoli con un asciugamano e infine si può passare un prodotto ammorbidente, da distribuire con il pettine.

Pubblicato in: Protesi di capelli

Esperienza di 20 anni nel campo delle protesi di capelli.

Lascia un commento

Codice di sicurezza